• 01
  • 02
  • unesco viadotto
  • 04
  • 05
bell
Giorno Mese Anno Notti
© feratel media technologies AG

Col Trenino rosso

albergo leprese 1900 986albergo leprese 2000albergo leprese 1945 979

La tratta ferroviaria dell'Albula e del Bernina, ormai ultracentenaria, è un capolavoro tecnico d'ingegneria civile. Un pezzo da esposizione inserito armoniosamente nella natura e dal 2008 Patrimonio mondiale UNESCO.

La linea del Bernina è la trasversale alpina più alta d'Europa e, al contempo, una delle ferrovie ad adesione più ripide del mondo. A bordo del famoso Trenino Rosso del Bernina, permette un viaggio mozzafiato dall'Engadina alla Valtellina, passando per l'incantevole paesaggio alpino del Bernina, con le sue nevi eterne e la vegetazione d'alta montagna. L'avvicendarsi di emozioni e sensazioni memorabili, il susseguirsi di panorami tanto diversi portano dolcemente il passeggero verso il fondovalle. Qui trova il Borgo di Poschiavo, con la Piazza, accogliente e curata, le case patrizie dall'elegante architettura italiana e l'accoglienza calorosa della popolazione locale, da sempre aperta e gioviale verso chi ne sa apprezzare l'ospitalità.

Il viaggio continua verso sud: attraversa le ridenti frazioni dell'alta valle e arresta la sua corsa a Le Prese, a pochi passi dall'Albergo. Costeggia poi la quieta distesa del Lago di Poschiavo e nel Comune di Brusio affronta con grinta il Viadotto elicoidale di Brusio. Superare un grande dislivello su breve distanza senza la costruzione di gallerie, sembrava all'inizio del 20° secolo un'impresa impossibile. Una sfida accolta e vinta a regola d'arte con la costruzione del viadotto elicoidale all'aperto. Il viaggio in treno permette ai passeggeri di godere di questo girotondo mirabile a cielo aperto: un'opera ultracentenaria, inserita nel patrimonio UNESCO, fiore all'occhiello della Valposchiavo e destinata a ricordare ai posteri la lungimiranza e la creatività dei loro predecessori!
La corsa del Trenino Rosso termina nella cittadina valtellinese di Tirano, dove l'ospite trova i giardini in fiore, i profumi della buona cucina, antichi palazzi, simpatia e cordialità.

Ferrovia retica
Patrimonio mondiale UNESCO

Submit to Facebook